Archivi categoria: Territorio

Pericolo processionaria sul Monte San Giorgio

Lunedì 13 marzo 2017 ho partecipato alla serata promossa dalla Città di Piossasco per informare i cittadini sulla questione processionaria che in questo periodo sta preoccupando molti.

L’argomento è complicato e dovremmo fare diverse premesse.
La Processionaria del Pino (Thaumetopoea pityocampa) è un insetto dell’ordine dei lepidotteri (una farfalla), è un fitofago (si nutre di vegetali) ed è dotato di peli urticanti. Tale insetto attacca Continua la lettura di Pericolo processionaria sul Monte San Giorgio

Situazione delle strade di Piossasco

Le pessime condizioni delle strade piossaschesi sono sotto gli occhi di tutti e dopo l’approvazione del Bilancio di Previsione 2017 è chiaro che tale situazione perdurerà nel tempo. Infatti, come si evince dal Documento Unico di Programmazione (DUP), è previsto nel 2017 un investimento di soli 201.000,00 € per la manutenzione straordinaria delle strade (circa 2 km di stradella 64 km di strade comunali) mentre per il 2019, anno delle elezioni, prevedono di investire 500.000,00 €. Ben poco per risolvere le tante criticità presenti sul nostro territorio. Continua la lettura di Situazione delle strade di Piossasco

Incendio Teknoservice Piossasco

BERTOLA, MAROCCO, M5S PIOSSASCO: AMBIENTE, CASO TECNOSERVICE SERVONO PIU’ CONTROLLI PRESSO GLI IMPIANTI AUTORIZZATI

Le prescrizioni, le leggi ed i limiti sono totalmente inutili in mancanza di adeguati e continui controlli. Per gli impianti con autorizzazione ambientale è quanto mai necessario almeno un controllo all’anno da parte della Città Metropolitana, o Provincia e Arpa. La carenza dei controlli ambientali causa un possibile aggravamento di un evento eccezionale come il grande incendio divampato lo scorso giovedì 25 agosto 2016 presso l’impianto Teknoservice srl di Piossasco, in cui hanno preso fuoco rifiuti ingombranti e plastici. La procura di Torino e i tecnici stanno indagando sulle cause ed eventuali irregolarità dell’impianto. Sembra che non ci siano Continua la lettura di Incendio Teknoservice Piossasco

Serata Informativa Referendum Trivelle

Il MoVimento 5 Stelle comunica a tutti i cittadini piossaschesi che parteciperemo alla serata sul referendum del 17 aprile 2016 dove interverrà un esponente del “comitato SI per fermare le trivelle” che si terrà lunedì 11 aprile alle ore 21 presso la sala Coop.

trivelle2

Aderiremo in veste di cittadini (quindi senza presenza politica) per dire SI al nostro mare, alla nostra salute e al nostro patrimonio ambientale messo in pericolo da queste inutili trivelle.

Saremo lieti di vedervi numerosi a questo evento informativo.

Cambia energia
Cambia energia

Continua la lettura di Serata Informativa Referendum Trivelle

Degrado del Cimitero Comunale

A seguito delle numerose segnalazione ricevute dai cittadini e in riferimento dell’interrogazione presentata sei mesi fa al consiglio comunale del 27/11/2014, nella quale l’assessore Palazzolo dichiarava “di non ritenere che ci fosse una situazione di degrado nel suddetto cimitero” (minuto 46:35 della registrazione ufficiale del Consiglio Comunale http://bit.ly/int-Cimitero ) il MoVimento 5 Stelle ha presentato una nuova interrogazione urgente.
L’attuale e persistente stato di degrado è evidenziato da situazioni circostanziate come riportate nella Continua la lettura di Degrado del Cimitero Comunale

Corona Verde 2, perché votare contro!

Il MoVimento 5 Stelle ha votato contro l’approvazione del progetto Corona Verde perché :
  • Rischio economico :  il progetto Corona Verde 2 prevede un costo per la Città di Piossasco di circa € 39.860,00, mentre l’appalto complessivo è di più di € 938.196.80,00 per lavori che verranno eseguiti nei territorio di Trana, Sangano, Bruino, Rivalta di Torino oltre che di Piossasco. Viste le dimissioni di Antonino Saitta (PD) da Presidente della Provincia di Torino (è andato a fare l’assessore alla SANITA‘ (???) in regione per Chiamparino), la provincia si è ritrovata in un limbo, incapace di agire su alcuni fronti in attesa della Città Metropolitana. Questa situazione ha di fatto bloccato l’erogazione dei fondi per il suddetto progetto: pertanto Piossasco è diventato il comune “CAPOFILA“, cioè ha accettato di svolgere il ruolo di Soggetto Beneficiario del finanziamento e quindi si occuperà di effettuare materialmente il pagamento all’impresa appaltatrice. Ovviamente, in qualunque caso dovessero non arrivare i soldi dagli enti eroganti (Europa e Regione Piemonte) Piossasco avrebbe l’onere di pagare di tasca propria l’intero importo vicino al milione di euro! In sede di Consiglio Comunale la signora Sindaco ha tranquillizzato tutti di aver ricevuto rassicurazioni “verbali” sulla disponibilità dei fondi: ovviamente conoscerete la famosa locuzione latina “Verba volant, scripta manent e capirete che per un comune con un bilancio come il nostro il rischio sembra davvero eccessivo (anche per i tempi strettissimi e le difficoltà economiche generali).
  • Discorso Cava: da quanto illustrato, vista l’impossibilità di mettere in sicurezza la parete della Cava da possibili distaccamenti, hanno scelto di rendere comunque utilizzabile questo pezzo di storia piossaschese stravolgendone la forma e la vocazione. Da piazzale con un palco/scultura adatto a eventi di una certa portata (Cava Rock, Festa nel Verde e altro), ora diventerà un qualcosa da guardare dall’alto, grazie a una ciclo-passeggiata e con un intervento di forestamento (densità 2000 piante per ettaro)ai lati del palco/scultura del Lanza impedendo di fatto eventi come quelli sopra citati. Come si evince dalla tavola qui sotto, estratta dall’allegato n° 29 (tavola 2) tra le aree in verde (piantumazione di nuove piante) e le camminate in marroncino, è chiaro che la potenzialità della Cava verranno praticamente annullate!

Avremmo certamente preferito l’inizio dei lavori di messa in sicurezza della parete della Cava, magari iniziando da una piccola parte, per permettere nel futuro prossimo di restituire veramente ai cittadini questo spazio così importante.

Pertanto, contrariamente a quello che viene lasciato intendere nel comunicato del Sindaco del 12/09/2014, ma in linea con quanto detto dal Consigliere Comunale Francesco Colucci, il MoVimento 5 Stelle non è contrario al progetto Corona Verde 2, ma e contrario a certe decisioni e ad alcuni interventi testé elencati che rischiano di mettere in enorme difficoltà le casse comunali e soprattutto stravolgere un pezzo del nostro territorio dall’enorme valore storico.

MoVimento 5 Stelle Piossasco